ATTUALITÀ

Approvato un nuovo disciplinare dalla giunta Comunale del sindaco Terra

APRILIA: Facebook, STOP a insulti, offese e atteggiamenti violenti sulla pagina del Comune

APRILIA – Social Network, stop a insulti, offese e atteggiamenti violenti sulle pagine del comune di Aprilia. Nelle scorse ore la giunta comunale ha approvato un disciplinare per l’utilizzo delle piattaforme social media dell’ente di piazza Roma. I canali facebook, instagram e twitter continueranno ad essere utilizzati dall’ufficio comunicazione del comune di Aprilia per informare la cittadinanza o per rispondere a domanda di pubblico interesse. Saranno però più stringenti i controlli sulle varie piattaforme per evitare che le varie discussioni possano degenerare.

“Attraverso i social media – si legge nel disciplinare – il Comune di Aprilia si relaziona con i cittadini per informare, comunicare, ascoltare e rispondere a domande e richieste, rendendo più semplice e diretto l’accesso ai servizi. Lo scopo è favorire la partecipazione, il confronto e il dialogo attraverso la rete e le nuove tecnologie. Il Comune di Aprilia utilizza i canali social – Facebook, Twitter, Instagram, YouTube – sia per informare i cittadini sulle proprie attività (es. bandi, scadenze, informazioni di servizio e di pubblica utilità, eventi, ecc.) sia per raccogliere richieste, segnalazioni o suggerimenti. La presenza di spazi pubblicitari a margine dei contenuti pubblicati nelle pagine dei social network utilizzati dal Comune di Aprilia non è sotto il controllo dell’amministrazione, ma è gestita in autonomia dagli stessi social network. Il Comune di Aprilia si impegna a gestire gli spazi di comunicazione e dialogo all’interno dei propri profili nei diversi social network chiedendo ai propri interlocutori, che hanno la possibilità di partecipare attivamente attraverso forme di interazione come commenti e messaggi, il rispetto di alcune regole. 

Ad ognuno è richiesto di esporre la propria opinione con correttezza e misura, basandosi per quanto possibile su dati di fatto verificabili e di rispettare le opinioni altrui. Nei social network ognuno è responsabile dei contenuti che pubblica e delle opinioni che esprime. Insulti, volgarità, offese, minacce e, più in generale, atteggiamenti violenti e discriminatori non sono tollerati: commenti o messaggi che dovessero contenere contenuti di questo tipo saranno rimossi dagli amministratori. I contenuti pubblicati devono rispettare sempre la privacy delle persone. Per questo viene richiesto ad ognuno di evitare riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica o – peggio ancora – che ledono la sfera personale di altri cittadini. L’interesse pubblico degli argomenti è un requisito essenziale: non è possibile in alcun modo utilizzare questi spazi per affrontare casi personali. Ogni discussione è legata a un tema specifico e di interesse generale: chiediamo a tutti i partecipanti di rispettarlo, evitando di allargare il confronto in modo generico e indiscriminato. Non sarà tollerata alcuna forma di pubblicità, spam o promozione di interessi privati o di attività illegali. Così come non saranno ammessi contenuti che violino il diritto d’autore né l’utilizzo non autorizzato di marchi registrati.I profili e le pagine ufficiali dell’Ente vengono gestiti di norma negli orari di servizio del Comune di Aprilia. La moderazione è effettuata dal personale dell’Ufficio Comunicazione.

Essa è finalizzata unicamente al contenimento, nei tempi e nei modi ragionevolmente esigibili, di eventuali comportamenti contrari alle norme d’uso. Per questo, i commenti e gli interventi che, in qualunque momento, violino le condizioni esposte nelle “Regole di utilizzo” saranno moderati (segnalati al gestore del social, nascosti o eliminati). In particolar modo, verranno nascosti o eliminati i commenti che risultino palesemente fuori argomento rispetto al contenuto di un determinato intervento e gli interventi inseriti ripetutamente ei post scritti per disturbare la discussione (spam). Il Comune si riserva il diritto di bloccare l’utente per impedire ulteriori interventi e di segnalarlo ai responsabili della piattaforma ed eventualmente alle forze dell’ordine ed alle autorità preposte qualora dovessero essere violate ripetutamente le “Regole di utilizzo” sopra elencate o – nei casi piùgravi – se si dovessero riscontrare violazioni della legge. Ogni richiesta di informazione e segnalazione degli utenti viene valutata e trasmessa agli uffici competenti o, se opportuno e possibile, gestita direttamente. I tempi di risposta degli uffici competenti possono variare in base alla tipologia di richiesta o segnalazione e secondo la procedura da adottare”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA